2019-08-Toppi-Prendersi-Cura-Orto-Piante-Fiori

 

L’estate è la stagione in cui le giornate si allungano ed aumenta la voglia di ritrovarsi in compagnia di amici e parenti per una grigliata oppure aperitivo.

Sono molte le persone che privilegiano la degustazione di un piatto freddo rispetto ad uno caldo!

Se hai un orto e un frutteto ben curati, questi sono i mesi in cui puoi trarre i maggiori benefici.

Sapori invitanti, colori intensi, ingredienti ricchi di valori nutritivi: i principi della nostra dieta, quella mediterranea, compongono le note di una sinfonia che è piacevolissima sia per un happy hour che per una cena.

Così, il nostro “Chef” Ugo Toppi, dopo l’appuntamento dedicato ai fiori eduli, ci dà qualche consiglio per organizzare un party a base di prodotti dell’orto.

 

L’appetito vien mangiando (magari) sano!

Ugo: abbiamo detto che ad alcuni le alte temperature riducono la sensazione di appetito! Che cosa puoi servire ai tuoi ospiti per non lasciarli a bocca asciutta?

Beh, potresti iniziare con un avocado ripieno, per un aperitivo all’insegna dell’originalità: in generale i frutti, tagliati a metà e svuotati del loro grande nocciolo, possono essere imbottiti a piacimento.

Diventa sempre più frequente trovare nei ristoranti ad esempio il melone ripieno: privato del suo cuore ricco di semi, il vuoto viene colmato ad esempio con cous cous, pomodorini, piselli.

Oppure anche l’anguria, con una dolce proposta ricca di altri frutti: aggiungi al tuo carrello della spesa pesche, banane, mele, pere ed albicocche.

Procedi rimuovendo la calotta superiore, svuotandola della polpa ma senza rovinarla perché poi sarà riutilizzata e tagliata a cubetti. Riempila di tutti gli altri prodotti e gustati in compagnia questa macedonia originale.

Come vedi, abbiamo visto insieme idee molto semplici e delicate, veloci da preparare, ma che compongono un piatto inusuale!

Se hai il timore che un frutto ripieno possa non soddisfare qualcuno dei tuoi ospiti, potresti optare per qualche spiedino di verdura mista, con privilegiando gli ortaggi più comuni come zucchine, peperoni, pomodorini ciliegino.

Riescono a soddisfare tutti i gusti, donando anche un tocco di colore alla tavola imbandita.

 

Come conservare quello che coltivi nel tuo orto

Avere un orto non consente unicamente di preparare stuzzichini freschi ad un happy hour oppure rinfresco con gli amici ma anche di conservare deliziose pietanze nel corso dell’inverno.

Non ti piacerebbe ricordare, anche se solo con il palato, i piaceri di questa stagione, risultato di un lungo lavoro svolto?

Ugo: i sistemi per mantenere a lungo frutta e verdura sono numerosissimi! Ce ne sono sia di antichi che recenti, molti collaudati nel quotidiano ed altri appena sperimentati.

A noi piace andare sul sicuro! Scopriamo insieme come potresti conservarli.

La congelazione: innanzitutto diciamo che è utilissima, sia perché si può applicare a tutto – ad eccezione delle patate e simili – ma soprattutto perché consente di conservare gli alimenti anche per 12 mesi, non rinunciando ai loro valori nutritivi.

Si ha un solo lato negativo, per quanto riguarda gli ortaggi: dopo il loro scongelamento, si possono riutilizzare solo cotti!

Abbiamo un’altra alternativa che richiede maggiore tempo della precedente.

Si effettua dopo aver mondato, lavato, asciugato e tagliato già in pezzetti il cibo, ponendolo nei sacchetti antigelo e in vaschette da porzione singola.

Quella di ortaggi cotti prevede la preparazione a fettine, dadini o cimette e la scottatura in acqua bollente per portare le verdure a inizio-metà cottura.

Si estraggono subito dall’acqua, si lasciano raffreddare e si insacchettano!

 

Frutta e verdura da conservare!

Ovviamente come saprai, non tutti gli alimenti possono essere conservati per lo stesso periodo di tempo.

Vediamo qualche semplice e facile metodo per rimuovere gli eccessi dalle nostre tavole!

  • Melanzane: il metodo più conosciuto, oltre a quello al naturale, è sicuramente quello sott’olio.

Abbiamo anche una modalità originale, ovvero sottosale, in barattoli da bollire, ben chiusi.

Qualora dovessi optare per questa opzione, ricordati di rimuovere il sale in eccesso lavandole con l’acqua corrente.

  • Melone: in questo caso potresti pensare di realizzare una gustosissima marmellata oppure una vellutata da congelare in vaschette monoporzione!
  • Lamponi: in questo caso la realizzazione di una confettura può riunire diverse esigenze.

Si tratta di frutti ricchi di antiossidanti, ideali per pane, torte ma anche dolci compagni per i formaggi.

  • Peperoni piccanti: si conservano normalmente come essiccati, e risultano ottimi come tartine, e accompagnamento ai formaggi.

Ugo: non sottovalutare la scelta dei prodotti che utilizzi per la cura del tuo orto.

Sono quelli che garantiranno la crescita del tuo cibo ed il benessere del tuo organismo! Visita il nostro reparto dedicato, il nostro staff è a tua completa disposizione per aiutarti a raggiungere l’obiettivo desiderato.

 

Ti aspettiamo!