Con l’arrivo dell’estate non potevamo far mancare al nostro sito una sezione dedicata interamente al BBQ.

Hai già conosciuto Stefano, lo Chef del Grill dell’Orso? Non è solo il coach dei nostri corsi a ritmo di grill, ma uno specialista della cottura di carne, pesce, verdure grigliate… e molto altro.

Chi meglio di lui può consigliarti come prepararti alle grigliate estive con gli amici? D’altronde nessuno vuole farsi trovare impreparato ma soprattutto diciamocelo, nessuno vuole perdersi certe delizie per il palato!

Così Silvana ha deciso di intervistare l’esperto, per rendere autonomo sia un principiante alle prime armi sia un griller già affermato.

 

Tipologie di BBQ: qual è la più ideale alle tue esigenze?

Quando si decide di approcciarsi al mondo del barbecue, sono molte le domande che possono venire in mente.

Ad esempio: tra le tante tipologie di barbecue presenti sul mercato, qual è quella più adatta alle mie esigenze?

Stefano: Iniziamo cercando di capire qual è lo scopo del tuo acquisto.

  1. Il barbecue a carbone è il più conviviale, elegante e raffinato. È la scelta ideale per chi trascorre spesso tempo libero con amici e famiglia, nel proprio terrazzo o giardino.
  2. Il gas invece risulta la scelta più pratica proprio perché permette accensioni rapide! Ti è mai capitato di tornare a casa dal lavoro e volerti gustare una bistecca alla griglia? Sicuramente, con questo strumento, potresti ottenere il risultato sperato da tutta la giornata in un batter d’occhio!
  3. Abbiamo poi una terza tipologia di barbecue, quello elettrico! Se dovessimo scegliere un aggettivo con cui definirlo, il più appropriato sarebbe sicuramente comodo. Ti stai domandando il motivo? Perché è sufficiente attaccarlo alla corrente senza avere il pensiero di avere a disposizione scorte di gas o carbone. Non è tutto… è uno strumento di dimensioni compatte e sono disponibili anche modelli a risparmio energetico.

 

Quali sono gli accessori di cui hai bisogno?

Molto spesso si pensa che con l’acquisto del barbecue sia finita l’avventura. In realtà, come tutte le cose, non basta un accessorio per ottenere il risultato desiderato.

Stefano: se hai appena acquistato il tuo bbq, non puoi lasciare in disparte i suoi migliori amici per fare una prima grigliata con i fiocchi.

Di che cosa stiamo parlando? Senza dubbio del set pinza-paletta-forchettone, con l’aggiunta di una spazzola pratica per pulire ed il combustibile.

Iniziamo dalla pinza, lo strumento per eccellenza! Come deve essere? Pratica, comoda, maneggevole e dall’impugnatura semplice. Ti consigliamo di acquistarne una della lunghezza di circa 35-40 cm, così che non sentirai il calore proveniente dalle braci. Ultimo fattore, ma non meno importante, è la punta.

Se ci pensi, risulta proprio il motivo che ti ha spinto all’acquisto. Essa infatti deve garantire una buona presa, oltre che precisa, riuscendo ad infilarsi nelle diverse tipologie di alimenti.

Abbiamo parlato poi della paletta.  Iniziamo a distinguerne due tipologie:

  • La paletta per il carbone, il mezzo più sicuro per ridistribuire le braci e/o le chips di legno sulla griglia.
  • La paletta come utensile, per girare i tuoi alimenti: il gusto della tua grigliata ci guadagnerà, e molto!

Nel nostro trio delle meraviglie BBQ c’è anche il forchettone. Un accessorio comodissimo per girare i cibi durante la grigliata senza rischiare di scottarsi o per trasferirli, una volta cotti, sui piatti di portata.

 

Con quali strumenti puoi diventare un griller professionista?

Abbiamo approfondito gli strumenti principali per iniziare il tuo percorso a ritmo di grill.

Oltre al barbecue, pinza, paletta e forchettone, di che cosa potresti avere bisogno?

Stefano: dipende da che cosa cucini più spesso! Il barbecue si può usare ovviamente per tutti i tipi di carne, ed in quel caso ti consiglieremmo:

  • Il girarrosto;
  • Le piastre supplementari.

Altrimenti, se sei amante del pesce e delle verdure grigliate, potresti anche comprare:

  • Un vassoio per le verdure;
  • La graticola per il pesce.

Ed ora, smentiamo una credenza comune: il grill non è fatto solo per queste tre pietanze, ma anche per la pizza! Come puoi farla? Acquistando la pietra pizza, conosciuta anche come pietra refrattaria.

Questo tipo di piastra è realizzato con un materiale refrattario (tipo argilla o cordierite) cioè in grado di:

  • resistere ad alte temperature senza reagire chimicamente con gli alimenti con cui viene in contatto;
  • cuocere rapidamente;
  • assorbire l’umidità degli alimenti donandogli quindi croccantezza;
  • mantenere costante la temperatura del forno
  • Infatti, non tutti sanno che la pietra refrattaria viene utilizzata spesso anche nel forno di casa.

Per tutti gli alimenti consigliamo invece: il termometro a sonda, un accessorio a lettura istantanea, che ti permette con una semplice operazione di verificare nell’arco di pochi secondi il grado di cottura.

La siringa per le marinature ed infine un libro di ricette per scegliere il dosaggio!

 

Ora non ti resta che passare dalla teoria alla pratica… Visita il nostro reparto BBQ, Stefano ti aspetta con tantissimi consigli!