È scritto nella nostra storia: noi del Centro del Verde Toppi amiamo la natura in ogni sua forma. 

Quanto è bello camminare per strada all’inizio della primavera, quando gli alberi germogliano, si vedono le prime fioriture e si percepiscono per strada i primi profumi caratteristici della stagione? 

In questo momento storico di emergenza sanitaria, per il bene comune, non possiamo camminare ed andare in montagna come vorremmo, ma quando finirà torneremo a farlo!

Sarà meglio di prima e le piccole cose ci sembreranno grandi. #andràtuttobene

Walt Disney, il più grande realizzatore di sogni dei nostri tempi, afferma che:

“Il fiore che sboccia nelle avversità è il più bello e più raro di tutti”.

Ora più che mai, ascoltiamolo!  Scoprite insieme a noi qualche consiglio per dare luce e vita ai vostri balconi, giardini, vialetti e aiuole, ma anche come decorare gli spazi verdi senza fare troppi sforzi.

Le piante perenni rispondono perfettamente alle esigenze del momento. Sono tantissime ed in natura si presentano di varie tipologie. 

Ognuna èMunica nel suo genere, con caratteristiche capaci di donare colore ed armonia!

Le informazioni utili per la cura delle piante perenni

In botanica e proprio per definizione, le piante perenni possono diventare fedeli compagne per un lungo periodo di tempo.

La loro crescita non si estingue in uno o due anni, a differenza delle annuali e delle biennali

Continuano a vivere serenamente anche dopo la fioritura per molto tempo!

Nel nostro reparto Piante e Fiori del Centro del Verde Toppi disponiamo di ampia possibilità di scelta.

 

Come coltivare le piante perenni

Il nostro staff del reparto Piante e Fiori è pronto a presentare semplici regole da seguire per coltivare le piante perenni. 

La prima, che sembra sempre banale e scontata risulta determinante! Parliamo della scelta del luogo ideale in cui posizionare la pianta.

Le caratteristiche fondamentali sono due:

  1. È preferibile optare per un posto che spazioso, ed ombroso/luminoso a seconda della tipologia della pianta acquistata.
  2. Secondo step: la preparazione del terreno!  Da che cosa dovrebbe essere composto?
  • Sabbia;
  • Terriccio di foglie, per favorire il drenaggio;
  • Concime organico maturo, per migliorare l’apporto di sostanze nutritive e minerali.

Come  capire se si sta eseguendo il tutto in maniera corretta?

Sicuramente estirpando pietre, erbacce e radici nelle vicinanze. Per farlo con precisione ed accortezza, lasciatevi consigliare dal team dei nostri esperti del reparto Toppi !

La scelta della tipologia di pianta deve essere conforme a due punti principali: clima e tipo di terreno.

 

Iberis: una particolare tipologia di pianta perenne 

Elegante pianta perenne sempreverde, possiede una fioritura primaverile bianca. 

Due aggettivi che la caratterizzano sono senza dubbio robusta e durevole.

Le sue origini provengono dall’Asia occidentale.

La coltivazione dell’iberis

L’Iberis è una pianta perenne molto semplice da curare e coltivare. Rinvasato in contenitori profondi e larghi, o posto in terriccio universale di alta qualità, vive per molti anni espandendosi nella sua forma e bellezza.

Ogni due anni, in primavera o autunno si può estrarre la pianta dal vaso o dal terreno per dividere i cespi di radici e ottenere così nuove germogli, rimuovendo nel frattempo le parti più secche.

Quando e come innaffiarla?  In primavera e autunno, solo se non piove. É necessario mantenere il terreno abbastanza umido.

Il luogo ideale per queste piante è in pieno sole.

In estate invece ha bisogno di irrigazioni regolari ed abbondanti, è consigliata l’ombra parziale o totale. Un piccolo consiglio è quello di coprire il terriccio intorno al fusto con della corteccia sminuzzata per evitare che si disidrati del tutto. 

Durante le fasi di coltivazione è possibile trovarsi di fronte a diverse problematiche:

  1. Niente fiori per la carenza di sole, fase in cui bisogna spostare la pianta al sole;
  2. Foglie ingiallite: colpo di siccità. Bagnare generosamente, in genere l’iberis si riprende nel giro di qualche giorno; 
  3. Insetti neri sui germogli: afidi, ovvero pidocchi delle piante. Con l’arrivo del caldo in genere spariscono, ma nel frattempo trattare con un insetticida.

Curiosità sull’iberis

Lo sapevate che una specie di iberis che vive sulle sabbie-  precisamente l’Iberis amara, ha proprietà efficaci contro bronchite ed asma e viene utilizzata in omeopatia? 

Inoltre le sue foglie e fiori sono commestibili e vengono utilizzati per insaporire le insalate!

Vi aspettiamo presto in reparto per scoprire insieme tutti i consigli per coltivare al meglio queste splendide piante!