2019-09-Toppi-Rubrica-Grill-Orso-BBQ-Autunno-2
 

Molte persone alla fine dell’estate sono assalite da un po’ di malinconia, specialmente quando pensano di dover abbandonare gli aperitivi in terrazza, i frutti come l’anguria ed il melone, e le giornate al mare oppure in piscina. Non c’è da scoraggiarsi: ogni stagione porta con sé tante piacevoli sorprese, specialmente se si è amanti del BBQ.

I mesi di settembre, ottobre e novembre sono ottimi per realizzare un barbecue autunnale in compagnia. Innanzitutto, fa meno caldo! L’addetto alle pietanze farà meno fatica e i gustatori invece avranno più soddisfazioni. Che cosa puoi preparare per soddisfare i gusti dei tuoi ospiti? Ma soprattutto, quali sono i vantaggi di organizzare un evento in questa stagione?

Molte persone alla fine dell’estate sono assalite da un po’ di malinconia, specialmente quando pensano di dover abbandonare gli aperitivi in terrazza, i frutti come l’anguria ed il melone, e le giornate al mare oppure in piscina. Non c’è da scoraggiarsi: ogni stagione porta con sé tante piacevoli sorprese, specialmente se si è amanti del BBQ.

I mesi di settembre, ottobre e novembre sono ottimi per realizzare un barbecue autunnale in compagnia. Innanzitutto, fa meno caldo! L’addetto alle pietanze farà meno fatica e i gustatori invece avranno più soddisfazioni. Che cosa puoi preparare per soddisfare i gusti dei tuoi ospiti? Ma soprattutto, quali sono i vantaggi di organizzare un evento in questa stagione?

 

Tutti i plus di organizzare un BBQ in autunno

In Italia siamo abituati ad associare la parola BBQ all’estate, periodo di ritrovi e dello stare all’aria aperta.

Stefano: non mettere via il tuo grill, il divertimento è appena incominciato. E se non hai ragioni per non farlo, scopriamole insieme:

  • L’aria fresca per alcuni ha il suo fascino, e permette di deliziare anche le pietanze più calde. Facciamo un esempio con i condimenti: il peperoncino – a seconda dei gusti – è un ottimo compagno per carni e verdure, serviti con un buon vino rosso. Logico che in una giornata in pieno luglio, non risulta l’ideale! Immagina invece una bella domenica ventilata di ottobre, in compagnia delle persone giuste ed un po’ di vin brulè. Con il BBQ l’atmosfera è perfetta.
  • La possibilità di valorizzare le pietanze autunnali, come funghi, castagne, zucca e l’indivia Dopo aver passato alcuni mesi a grigliare cibi tipici della stagione estiva, come zucchine e melanzane, è il momento giusto per cambiare i sapori in tavola.
  • Apparecchiare con stile. Sfodera con gli amici e familiari le tue qualità da griller, ma soprattutto le tue doti organizzative: posiziona il tuo barbecue nel luogo ideale per cucinare nella stagione fredda, prepara i cibi e i vini giusti e inizia a stupirli mostrando loro come si possa radunarsi intorno al BBQ anche in autunno, magari realizzando anche un centrotavola fai da te ricco di candele, foglie secche ed arance.

 

Come puoi inaugurare la tua stagione autunnale alla griglia?

Sicuramente i protagonisti delle ricette BBQ autunnali li sai! Zucca, castagne e funghi sono le pietanze più richieste.

Vuoi realizzare qualcosa di originale, diverso e sorprendente per i tuoi ospiti? Vediamo qualche consiglio del nostro Chef del grill dell’Orso.

Stefano: ti proponiamo qualche idea semplice e veloce da realizzare, capace di soddisfare anche i palati esigenti.

  • Cosce di pollo in crosta di pane: partiamo da un grande classico rivisitato. Preparate un trito di pane arricchito con scorza di limone, sale, pepe, origano e aglio in polvere, aggiungendo un cucchiaio di olio Evo utile a tostare il tutto. Togliete la pelle dalle cosce e spennellatele con la senape. Panate il pollo con il trito di pane tostato e mettete sulla griglia predisponendo una cottura indiretta che dovrà durare non meno di mezz’ora o fino a quando al cuore del pollo la temperatura non avrà raggiunto gli 80 gradi. Prima di impiattarlo spolverate con un po’ di paprika.
  • Cestini di pancetta e uovo: procurati degli stampini di alluminio e spennellali con l’olio, disponendo le fette di pancetta in modo tale che ricoprano i lati. Rompi poi un uovo all’interno di ogni stampino, avendo cura di lasciare il tuorlo intatto. Adagia gli stampini sulla griglia con la brace vivace e cuoci per circa 15 minuti. Dopo averli tolti dalla griglia aspetta qualche minuto prima di staccare i cestini. Spolvera con sale e pepe a piacere e arricchisci il cestino con della glassa di aceto balsamico.
  • Pere al barbecue: griglia delicatamente le pere, non troppo mature, tagliale per il lungo e servile con rucola, formaggio di capra e noci.
  • Purea di patate dolci e zucca: ideale per accompagnare carni e pesce, ottima anche da sola e indicata per l’alimentazione dei bambini.
  • Pesce: i crostacei si possono mettere a diretto contatto della griglia – come gli scampi, i gamberi e le mazzancolle- senza temere che vi rimangano attaccati, l’importante che non siano stati privati del carapace. Se non sono di gradimento, ci sono anche i molluschi come calamari, totani e seppie, i quali devono essere scelti di media e piccola taglia. Seppie e calamari cuociono per 1-2 minuti su un lato e per 1 minuto sull’altro. I totani vogliono due minuti in più.

 

I corsi nel reparto Grill dell’Orso

Ora che abbiamo sfatato insieme il mito che le grigliate siano unicamente un passatempo estivo, speriamo di averti invogliato ad organizzare un buon pranzo/ una cena in compagnia del tuo gruppo di amici e la tua famiglia. Sapevi che nel nostro reparto stiamo organizzando corsi BBQ a gruppi? Seleziona i tuoi compagni di avventura, scegli quale ricetta preparare tra le numerose proposte dello Chef Stefano e al resto ci pensiamo noi!

Vuoi maggiori informazioni? Visita la pagina dedicata oppure contattaci!