2018-06-toppi-curare-il-prato-estate

Arriva il caldo: 7 consigli per mantenere il prato verde e rigoglioso

 

L’estate è alle porte e per chi, come noi, si prende cura del proprio prato, il problema rimane sempre lo stesso: il caldo.

Con il passare degli anni le temperature stanno aumentando in modo esponenziale e soprattutto quelle estive raggiungono picchi sempre più alti.
Volete sapere come mantenere il vostro giardino bello, verde e rigoglioso? Ecco alcuni trucchi dell’esperto del nostro reparto Piante e Fiori.

1 – Non tagliarlo troppo

Il taglio è uno degli errori più comuni quando si tratta di manutenzione nella stagione estiva. Se vuoi che il tuo prato acquisisca tutti gli zuccheri necessari per superare il caldo e non si stressi, il nostro consiglio è quello di mantenere l’erba sopra i 5 cm, e possibilmente di lasciarla 1 cm più alta rispetto a come sei solito tagliarla. Questo favorisce lo scambio gassoso e la trasformazione dell’anidride carbonica, raccolta dalle foglie durante il giorno, in zuccheri.
Inoltre, se il prato è bagnato, evita di tagliarlo. Un segreto che in pochi sanno è che i tosaerba in circolazione non sempre sono in grado di aspirare l’erba bagnata: una parte dello sfalcio potrebbe rimanere a terra e, quindi, soffocare il prato.

2 – Bagnalo q.b.

Non è necessario irrigare ogni giorno. Bagna il prato ogni 2/3 giorni tra le 4 e le 10 del mattino. Evita l’orario 12-18, perché rischieresti di far evaporare gran parte dell’acqua. Nel caso le temperature si alzassero sopra la norma, puoi irrigare per 2/3 giorni consecutivi, e poi fare un giorno di pausa, sempre agli orari sopracitati.
È molto importante anche dosare la quantità d’acqua somministrata per evitare che si crei troppa umidità e di conseguenza che compaiano spiacevoli muffe. Cerca di non superare i 4-6 litri d’acqua per ogni metro quadrato del tuo giardino. Se sono presenti anche siepi, piante e/o arbusti i litri dovranno essere ovviamente aumentati.
Per capire quanti minuti di irrigazione servono al tuo terreno, possiamo svelarti un trucco che in pochi sanno! Irriga il tuo giardino per 5 minuti, dopodichè inserisci un cacciavite in modo da creare un foro nella terra dove potrai verificare se l’acqua è penetrata per 10-15 cm: se così fosse, stoppa l’irrigazione. Nel caso non sia arrivata a quella profondià, irrora ancora per qualche minuto fino a quando raggiunge il livello indicato.
Ti consigliamo di non automatizzare l’irrigazione ma di tenere sotto controllo il meteo ed impostarla manualmente di giorno in giorno.

3 – Fallo respirare

L’ossigeno serve a noi tanto quanto a lui. Far arieggiare il terreno è molto semplice: ti basterà comprare delle “scarpe-arieggia-prato” dotate di chiodi, che ti permetteranno, facendo una semplice passeggiata in giardino, di creare dei piccoli buchini sul tuo giardino, dandogli l’aria di cui ha bisogno.

4 – Dagli il concime di cui ha bisogno

Fertilizza il tuo terreno all’inizio della primavera e alla fine dell’estate con prodotti naturali ed evita pesticidi ed insetticidi. Questi ultimi infatti creano più danni di quanto tu possa immaginare. Se hai tempo puoi creare un concime del tutto naturale triturando foglie e residui di erba, che come fertilizzanti sono OTTIMI. Se invece cerchi un prodotto realizzato ad hoc da veri professionisti del settore, nel nostro centro potrai trovare tutti i concimi delle migliori marche di cui hai bisogno, e soprattutto BIO. Qualche esempio?
Prova il fantastico concime antistress di EVERGREEN, studiato con tecnologia Poly-S che consente di rilasciare l’azoto nell’arco di 2-3 mesi rispondendo alle necessità del prato oppure COMPO Floranid estate/autunno, ideale per affrontare anche i mesi più caldi!

5 – Proteggilo dalle erbacce

Le erbacce sono quasi un incubo per noi che vogliamo il giardino sempre perfetto! Per fortuna al giorno d’oggi esistono alcuni metodi che ci permettono di dirgli addio e di sfoggiare un giardino verde e fitto.
Noi ti consigliamo di utilizzare degli attrezzi appositamente dedicati (è il caso dello scarificatore manuale per le erbacce più piccole come la veronica o il trifoglio, o del sarchiatore per radici per piante come la margherita o il dente di leone) chiedendo consiglio al nostro staff!

6 – Animal friendly, ma non troppo!

Ormai sempre più famiglie hanno un animale domestico che giustamente, con la bella stagione, vuole giocare sul prato. Nel caso abbiate un criceto o un uccellino potete non porvi questo tipo di problema, ma se l’animale in questione è un cane o un gatto forse dovreste pensare a come personalizzare il vostro giardino. Se non volete comprare o costruire recinti o strutture simili, badate bene al tipo di piante che decidete di acquistare: le più resistenti sono le piante grasse dalle foglie larghe, i sempreverdi e le rampicanti o addirittura, gli alberi da frutto.

7 – Non dimenticartene

L’ultimo consiglio, ma non per importanza, è anche il più semplice: ricordati che la costanza è la base per evitare di spendere soldi inutilmente in attività di “riparazione” e per avere un giardino con la G maiuscola.
Insieme alla costanza ricorda di dare amore al tuo giardino e di donargli bellezza adornandolo con piante, fiori e qualche bel pezzo di arredo che potrai trovare nel nostro centro.

 

Vieni a trovarci nel reparto Piante e Fiori per cercare tutto quello di cui hai bisogno per il tuo giardino. Sapremo proporti ciò che fa al caso tuo, e del tuo prato!